raccolta di unità di apprendimento liberamente condivise dagli insegnanti

Le leve

image001

 La sfida è: “Qual è il segreto delle leve? Come faccio a capire quando funzionano con più facilità?” (c’è la forza applicata contro una resistenza, ma anche l’attrito, ma soprattutto scoprire che è fondamentale anche la lunghezza del braccio della leva, spiegazione che vale anche per le leve di 2° e 3° tipo).

Un breve percorso didattico per capire le leve. Si può proporre nelle classi quarta e quinta della scuola primaria.

L’argomento è collegato in questo caso anche ad una migliore comprensione dell’apparato locomotore.

 

 

Allegato:

  • Le leve • 18 kB • 815 download
 
Similar posts
  • 27 Gennaio – Giornata della Mem... UdA realizzata per il Corso di Formazione “Flipped Classroom: innovare la didattica con le nuove tecnologie” e rivolta agli alunni della classe quinta di Scuola Primaria.   Allegato: Modello per UdA flipped • 61 kB • 2071 download [...]
  • Biodiversità Come arrivare alla definizione di Biodiversità partendo dalla visione di 5 immagini. Allegato: UDA-Ruzzon-Federica-A059-Biodiversità • 527 kB • 720 download [...]
  • L’equilibrio di una leva Generalmente, la formula di equilibrio di una leva viene esposta agli studenti e si chiede loro di fissare questa conoscenza attraverso lo svolgimento di esercizi meccanici ripetitivi che richiedono di calcolare una delle variabili della formula, essendo note le altre. In questo modo lo studente accumula passivamente nuovi saperi, senza realmente comprenderne il significato e [...]
  • Le leve I vantaggi di proporre una lezione come questa in modalità Flipped classroom sono notevoli; innanzitutto i ragazzi sono parte attiva della lezione, sono stimolati alla sfida tra loro stessi, non subiscono le lezione frontale di un argomento anche ostico, sono poi stimolati dai tempi e dalle immagini, passano dal guardare dei video a disegnare su [...]
  • Le leve di primo genere Solitamente presento l’argomento con una lezione frontale; inizio ponendo un problema da risolvere agli alunni: chiedo loro se pensano che io (che sono piuttosto minuta) possa riuscire a sollevare un compagno di classe (nomino un alunno più grande di me). A questo punto ascolto le ipotesi degli alunni  e schematizzo alla lavagna gli eventuali apporti [...]

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PER TRARRE ISPIRAZIONE: a chi volesse approfondire la metodologia didattica proposta in questo sito consigliamo la lettura di Cecchinato G. & Papa R. (2016). Flipped classroom: un nuovo modo di insegnare e apprendere. UTET, Torino.

Cerca per materia: